21.02 Timido blitz dell'inverno

Pubblicità
Il mio iltempo24.it
  • 21.02 Timido blitz dell'inverno
    21.02.2011 09:12

    SITUAZIONE - L'inverno che non c'è sembra dare timidi segnali di ripresa ed una perturbazione sta attraversando le nostre regioni in queste ore ricordandoci che siamo ancora a febbraio e c'è ancora tempo per un tempo stabile e soleggiato ad oltranza. E' piovuto, purtroppo nel corso del fine settimana, in maniera più consistente al Centro-Nord e si sono registrate delle nevicate in montagna mediamente oltre gli 800-1000m. Il freddo però è ancora assente, stante la componente più atlantica che artica del sistema nuvoloso che ci sta interessando.

    EVOLUZIONE, UN PO' DI FREDDO IN ARRIVO - La perturbazione con la quale stiamo facendo i conti porterà qualche rovescio anche nella giornata odierna, specie su medio-basso Adriatico, sulla Campania, sulla Calabria tirrenica e sul nord della Sicilia, con qualche spruzzata di neve oltre gli 800m.
    Al suo seguito aria più fredda in arrivo da nord-est con generale calo termico, maggiormente avvertito lungo l'Adriatico.Questo flusso freddo ci terrà compagnia sino a giovedì.

    MARTEDI' 22 - Nubi al nord-ovest con qualche debole e isolata precipitazione e qualche fiocco di neve a quote collinari. Nuvoloso sulle Isole Maggiori e sulla Calabria con rovesci sparsi, nevosi oltre i 1000m. Per il resto alternanza di schiarite e annuvolamenti ma con basso rischio di precipitazioni.

    TEMPERATURE in generale diminuzione, specie sul versante Adriatico.
    VENTI moderati da nord/nord-est con qualche rinforzo al Centro-Sud.
    MARI in prevalenza mossi.

    MERCOLEDI' 23 - Nubi e piogge residue su Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia con quota neve in calo da 800 a 500m. Nuvoloso su Abruzzo, Molise e Campania ma in prevalenza asciutto. Altrove, condizioni di tempo in prevalenza soleggiato. In serata tendenza ad attenuazione dei fenomeni all'estremo Sud.

    TEMPERATURE in lieve e ulteriore calo nei valori minimi
    VENTI moderati nordorientali, forti su medio e basso Adriatico e al Sud.
    MARI mossi, molto mossi i bacini più meridionali.

    • Pubblicità

    Autore: Simone Maio
WeatherPro
AMSI
MeteoEarth