20.1 La NEVE di venerdì: Marche in pole ma occhio alle sorprese

Pubblicità
Il mio iltempo24.it
  • 20.1 La NEVE di venerdì: Marche in pole ma occhio alle sorprese
    20.01.2011 09:25

    Come previsto il primo fronte "apripista" e "abbassa temperatura" sta attraversando piuttosto velocemente il Nord e il Centro portando dei rovesci qua e là e qualche debole nevicata al di sopra dei 500-700m.

    L'evoluzione per le prossime ore è piuttosto complessa a causa della probabile formazione di una depressione tra il Mar Ligure e la Sardegna in rapido spostamento verso sud-est. Questa configurazione sarà accompagnata da aria molto fredda in quota su tutto il Centro-Nord, fino a -35°C a 5000m di altezza e nel contempo richiamerà ulteriore aria fredda nei bassi strati da nord/nord-est. Il Libeccio sarà invece protagonista al meridione.

    Stante l'assenza di una vera e propria perturbazione la giornata di VENERDI' sarà dunque caratterizzata dalla formazione di rovesci o das precipitazioni intermittenti che interesseranno in particolar modo la Romagna, le Marche, le rimanenti regioni centrali ed in maniera più marginale il Sud. Sul resto del Nord invece prevarranno condizioni favoniche con la scomparsa delle nebbie ed un aumento delle temperature in Valpadana.

    Viste le temperature previste alle quote medie ed alte questi rovesci saranno nevosi a quote molto basse o pianeggianti sulla Romagna, la Toscana, le Marche, l'Umbria, l'alto Lazio e l'Abruzzo, intorno ai 300-400m sul resto del Lazio e sul Molise, a 500m sulla Sardegna e a 800-1000m al Sud.

    E' però probabile che nel corso dei rovesci più intensi, date le temperature molto basse in quota, la neve possa fare la sua comparsa del tutto coreografica "a sorpresa" a quote più basse o fino in pianura sulla Sardegna e sul Lazio centro-moridionale specialmente nella seconda parte della giornata.

    Gli accumuli nevosi più consistenti di circa 50cm di manto bianco si prevedono sull'Appennino tosco-romagnolo e marchigiano a partire dai 500-700m di quota.

    • Pubblicità

    Autore: Simone Maio
WeatherPro
AMSI
MeteoEarth