09.12 FREDDO: quello vero la prossima settimana e anche al Centro-Sud

Pubblicità
Il mio iltempo24.it
  • 09.12 FREDDO: quello vero la prossima settimana e anche al Centro-Sud
    09.12.2010 09:07

    L'Italia, come è noto, con i suoi 1500km di estensione in latitudine, importanti catene montuose quali Alpi e Appennini e i numerosi mari caldi che la bagnano, può essere teatro di curiosi paradossi meteorologici.

    Al Nord ad esempio alcuni episodi nevosi fino in pianura si sono già verificati dalla fine dello scorso mese e si sono già registrate temperature negative durante la notte e prossime allo zero di giorno, dunque da vero inverno.

    Al Centro e al Sud invece le temperature, a parte brevi intervalli, si sono mantenute miti e in Sicilia, con i 25°C registrati ieri a Palermo, qualcuno ha giustamente pensato di concedersi un tuffo in mare davvero fuori stagione.

    Prima di gridare al "clima impazzito" basterebbe invece soffermarsi un istante sui diversi tipi di correnti che attraversano le nostre regioni.

    Questa situazione è comunque destinata a "normalizzarsi" molto presto. Stando infatti alle ultime elaborazioni dei modelli in nostro possesso, una prima irruzione di aria fredda si avrà già nel corso di questo fine settimana, con termometri in rapido calo specie al Centro-Sud. Gli effetti saranno maggiormente avvertiti sulle regioni Adriatiche con qualche spruzzata di neve a bassa quota.

    Sembrerebbe un episodio isolato, destinato ad esaurirsi nell'arco di 2-3 giorni, considerato che l'obiettivo principale di questa prima irruzione fredda sarà la penisola balcanica dove il vero freddo latita più che dalle nostre parti. Invece non si tratterà altro che di un'apripista per irruzioni fredde più consistenti e più concentrate anche sulla nostra Penisola.

    Nel corso della prossima settimana infatti prenderà il via una forte azione di blocco operata dall'anticiclone in pieno Atlantico che interromperà il normale flusso di correnti occidentali e si spingerà sin sulla Groenlandia e sull'Artico. Questo darà il via ad irruzioni di aria molto fredda sull'Europa centrale e fin nel cuore del Mediterraneo. Questi nuclei di aria artica saranno piuttosto freddi con temperature di -10/-15°C a 1500m di altezza.

    Una volta giunte a contatto con il Mediterraneo genereranno numerosi effetti, come sistemi nuvolosi, depressioni e precipitazioni che risuteranno nevose fin a quote pianeggianti. Vista la complessa orografia della nostra Penisola è però ancora troppo presto per collocare con esattezza e con la giusta tempistica questi fenomeni.

    Per ora possiamo sciogliere del tutto la prognosi solo sulla temperatura che è destinata a calare vistosamente sull'Italia, Centro-Sud compreso assumendo caratteristiche più invernali. Non perderte i prossimi aggiornamenti.

    • Pubblicità

    Autore: Simone Maio
WeatherPro
AMSI
MeteoEarth